<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=914579801991668&ev=PageView&noscript=1" />

Tecnologie produttive: materiali, formati e spessori

Tecnologie produttive: materiali, formati e spessoriTecnologie produttive: materiali, formati e spessori

LaFaenza ha saputo dare alla dimensione ceramica nuovi e originali confini: formati, colori, superfici e textures ne fanno infatti un evoluto concentrato di stile e design.
Le migliore tecnologie produttive consentono di mettere a punto un'ampia gamma di pavimenti e rivestimenti, specchio ampio e versatile di un'attitude fortemente contemporanea, ideale per ogni destinazione di utilizzo, anche quelle più inusitate.
Originali e raffinate, le materie che caratterizzano le soluzioni di LaFaenza sono realizzate in monocottura, bicottura, gres porcellanato smaltato e gres porcellanato a tutto spessore.

Sulla superficie prendono forma e si delineano effetti tattili e materici di grande fascinazione, di stampo classico, elegante o rustico. Le finiture incontrano e soddisfano ogni possibile esigenza tecnica, declinandosi in una miriade di possibilità estetiche: naturale, levigato lucido, levigato satinato, prelevigato, lappato, vetrificato, strutturato, rigato strutturato, rustico bocciardato e satinato.

Uguale poliedricità interessa poi la sfera cromatica e quella dei formati.
All'interno della stessa collezione si possono infatti creare infinite combinazioni modulari, accostamenti fantasiosi che realizzano ogni concept progettuale e architettonico. Ampia e sconfinata è la tavolozza di colori proposta da LaFaenza; importante e in continuo ampliamento è la gamma di formati a disposizione: dal minuto 10x10 si arriva al sontuoso 90x90 cm.
L'attenzione per le possibili destinazioni d'uso - dagli edifici residenziale a quelli pubblici - ha portato LaFaenza a una continua sperimentazione anche sul fronte dello spessore ceramico.

Gres porcellanato

Gres porcellanato

Le piastrelle in gres porcellanato vengono prodotte utilizzando materie prime selezionate e particolarmente pure, soggette alle più moderne tecnologie di estrazione e controllo. Il prodotto così realizzato è un gres porcellanato di altissima qualità ottenuto tramite macinazione ad umido delle materie prime, successivo essiccamento parziale mediante atomizzazione, opportuno stazionamento in silos al fine di omogeneizzare le caratteristiche, pressatura con presse idrauliche ad elevata potenza per ottenere pressioni specifiche oltre i 500 Kg/cm2.

L’elevata forza di pressatura permette di ottenere, dopo opportuno trattamento termico a temperature di circa 1200°C, un corpo ceramico altamente compatto e resistente con un bassissimo assorbimento d’acqua inferiore allo 0,1% (UNI EN ISO 10545-3) ed un’elevatissima resistenza meccanica che supera come valore medio i 45 N/mm2, rispetto ai 35N/mm2 richiesti (UNI EN ISO 10545-4).

Scopri come posarlo

Gres porcellanato

Gres porcellanato

Bicottura

BicotturaBicottura

La bicottura è ottenuta da argille provenienti da cave di proprietà e da chamotte, macinate a secco, opportunamente miscelate, umidificate e pressate attraverso presse idrauliche. La cottura del supporto avviene in ciclo rapido mediante forni a rulli a temperatura di circa 1100°C. Dopo la smaltatura del biscotto si procede alla cottura del vetrato in forno a rulli monostrato a circa 1030°C.

Si ottengono materiali da rivestimento, con carico di rottura a flessione mediamente superiore a 17N/mm2 secondo la UNI EN ISO 10545-4 e con assorbimento d’acqua superiore al 10%, classificati nel gruppo BIII secondo la norma UNI EN 14411.

Questa tipologia presenta ritiri durante la cottura praticamente nulli, tale costanza dimensionale si traduce in una notevole facilità di posa, inoltre la produzione di grandi formati viene completamente rettificata.

Scopri come posarla

 

Marcature

Marcature

Certificazione francese NF-UPEC
La Certificazione francese NF-UPEC è la certificazione di prodotto che attesta la conformità tecnica dei prodotti ai requisiti richiesti nella normativa francese.

Marcatura CCC
Certificazione obbligatoria per l’esportazione del gres porcellanato in Cina.

Sicurezza dei prodotti
Le piastrelle di Cooperativa Ceramica d’Imola vengono prodotte utilizzando materie prime selezionate e particolarmente pure, soggette alle più moderne tecnologie di estrazione e controllo. L’elevata forza di pressatura permette di ottenere, dopo opportuno trattamento termico a temperature oltre i 1200°, un corpo ceramico altamente compatto e resistente, con un bassissimo assorbimento d’acqua. Durante la fase di usura della superficie ceramica, eventuali dispersioni di materiale non determinano alcun effetto nocivo; qualsiasi materiale asportato è assolutamente inerte dal punto di vista tossicologico e non presenta alcun impatto ambientale. Le lastre ceramiche di Cooperativa Ceramica d’Imola sono completamente inerti al fuoco. Non rischiano pertanto danneggiamenti in caso di esposizione a fiamme libere e limitano la propagazione e l’intensificazione delle fiamme. Le lastre ceramiche di Cooperativa Ceramica d’Imola non costituiscono una base per la proliferazione di batteri e il loro utilizzo è indicato per luoghi in cui le condizioni di sterilità devono essere facilmente mantenute. Tutti i materiali di scarti della produzione industriale sono inerti, non presentano cioè pericoli di reattività e di resistenza dal punto di vista chimico e termico; tali detriti possono essere collocati nell’ambiente senza correre alcun rischio o essere riutilizzati per la preparazione di altro materiale (sottofondi ecc..).

Consulta i documenti di prestazione

Marcature

Marcature

MANUTENZIONE

MANUTENZIONEMANUTENZIONE

La manutenzione dei prodotti COOPERATIVA CERAMICA D’IMOLA dipende, ovviamente, dal tipo di utilizzo. Se utilizzato in pavimenti sopraelevati, sarà opportuno evitare l’uso di acqua o eccessivo vapore, privilegiando l’impiego di stracci umidi e strizzati, in considerazione della presenza di impianti sotto il piano di pavimento.

Nei rivestimenti su facciata ventilata è buona norma evitare violenti getti d’acqua, per non rovinare l’isolamento dietro il paramento di piastrelle che lavora in condizioni ottimali quando è perfettamente asciutto.

Per la manutenzione dei materiali posati con adesivo, occorre distinguere tra pulizia di fine posa e interventi straordinari o ordinari sul manufatto.
Nel primo caso si potranno impiegare prodotti a base acida , dopo aver bagnato le piastrelle per evitare il danneggiamento delle fughe con la soluzione acida; negli altri casi si consigliano normali detergenti neutri o basici, comunque sgrassanti reperibili comunemente in commercio.

 

SICUREZZA

SICUREZZA

Le piastrelle di Cooperativa Ceramica d’Imola vengono prodotte utilizzando materie prime selezionate e particolarmente pure, soggette alle più moderne tecnologie di estrazione e controllo. L’elevata forza di pressatura permette di ottenere, dopo opportuno trattamento termico a temperature oltre i 1200°, un corpo ceramico altamente compatto e resistente, con un bassissimo assorbimento d’acqua. Durante la fase di usura della superficie ceramica, eventuali dispersioni di materiale non determinano alcun effetto nocivo; qualsiasi materiale asportato è assolutamente inerte dal punto di vista tossicologico e non presenta alcun impatto ambientale.

Le lastre ceramiche di Cooperativa Ceramica d’Imola sono completamente inerti al fuoco. Non rischiano pertanto danneggiamenti in caso di esposizione a fiamme libere e limitano la propagazione e l’intensificazione delle fiamme. Le lastre ceramiche di Cooperativa Ceramica d’Imola non costituiscono una base per la proliferazione di batteri e il loro utilizzo è indicato per luoghi in cui le condizioni di sterilità devono essere facilmente mantenute. Tutti i materiali di scarti della produzione industriale sono inerti, non presentano cioè pericoli di reattività e di resistenza dal punto di vista chimico e termico; tali detriti possono essere collocati nell’ambiente senza correre alcun rischio o essere riutilizzati per la preparazione di altro materiale (sottofondi ecc..).

Cooperativa Ceramica d’Imola è in grado di testare presso il proprio laboratorio, iscritto all’albo dei “Laboratori Esterni Pubblici e Privati Altamente Qualificati” del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica, tutte le principali caratteristiche dei materiali prodotti per determinare il livello delle prestazioni d’uso in base alle norme in vigore.

 

SICUREZZA

SICUREZZA



Per navigare il sito web di LaFaenza devi possedere l'ultima versione di Explorer (9 o superiore). Effettua subito l'upgrade del tuo browser qui:
http://windows.microsoft.com/en-us/windows/home